corso di cinematografia

L’UTOPIA DEL FARE CINEMA

CORSO DI CINEMATOGRAFIA

Avvicinamento al cinema e realizzazione di un cortometraggio

Il progetto si propone di sensibilizzare gli alunni verso una comprensione e una conoscenza approfondita e diretta del cinema; il fine del corso è quello di presentare la narrazione cinematografica come un tramite per la rielaborazione della realtà in cui i ragazzi vivono e crescono. Il corso prevede, infatti, la realizzazione di un cortometraggio.

Fondamentale per la realizzazione del prodotto cinematografico finale sarà la comprensione dei concetti base che si definiranno nelle varie fasi del progetto, così da acquisire le capacità tecniche, critiche e terminologiche che permetteranno ai ragazzi di poter sviluppare dei percorsi espressivi autonomi anche al di fuori del corso.

Le competenze fornite risulteranno frutto di un percorso di studio e di analisi dei processi di visione, ideazione e critica di opere cinematografiche, oltre che della capacità di rielaborazione e concezione di testi filmici.

Attraverso lo studio dei ruoli principali della catena produttiva di un film, e degli strumenti necessari alla realizzazione cinematografica delle varie fasi dell’opera, gli alunni svilupperanno una propria e personale attitudine all’espressività attraverso l’immagine in movimento. Inoltre il lavoro in equipe, specifico dell’industria del Cinema, stimolerà allo sviluppo delle proprie capacità relazionali e li spingerà a una rielaborazione del rapporto se/altro.

Il corso verrà articolato in due moduli, due fasi di lavoro, la prima più teorica, nella quale tuttavia i ragazzi verranno costantemente fatti esercitare così da alternare momenti di spiegazione a momenti in cui saranno attivi in prima persona e comprenderanno meglio le spiegazioni,e un secondo modulo interamente pratico.

 

PRIMO MODULO

  • Introduzione, orientamento e presentazione del percorso e delle difficoltà legate alla produzione e alla realizzazione cinematografica.
  • Studio storico del Cinema e dei suoi linguaggi specifici.

Questa prima parte del corso si prefigge di fornire ai ragazzi le competenze necessarie alla realizzazione di un prodotto cinematografico.

Da subito verranno individuati i vincoli e le risorse del soggetto e verrà approfondita l’analisi del fabbisogno di ciascuno; sarà fondamentale che i ragazzi acquisiscano, in questo primo momento, coscienza circa le problematiche da affrontare, riflettendo su finalità, metodologie e organizzazione dell’impianto progettuale.

Il corso, in questa prima parte, mira a

  • Educare l’alunno alla visione di testi filmici (saper riconoscere il linguaggio cinematografico e usare questa conoscenza nella realizzazione del loro cortometraggio).
  • Sviluppare conoscenze e metodi di analisi.
  • Organizzazione e gestione del lavoro di gruppo.
  • Conoscenza e comprensione del linguaggio cinematografico:

– campi, piani, movimenti di macchina;

– composizione dell’immagine;

– telecamera, luci, microfoni;

– recitazione;

– organizzazione delle riprese;

– spoglio della sceneggiatura;

– disegnare lo storyboard;

– elementi di base del montaggio;

– produzione, promozione, distribuzione.

 

SECONDO MODULO

  • Scrittura della sceneggiatura e organizzazione delle fasi realizzative di un prodotto audiovisivo.
  • Realizzazione dell’opera audiovisiva

Questa seconda parte del corso prevede la concezione e la realizzazione di uncortometraggio, attraverso l’acquisizione dell’uso del linguaggio cinematografico e delle tecnologie a esso connesse, della conoscenza delle procedure e dei fattori di produzione, promozione e sviluppo del proprio pensiero e del proprio lavoro di messa in scena.

I ragazzi dovranno scrivere una sceneggiatura, seguendo l’iter che porta alla sua stesura:

– l’idea;

– soggetto e biografie dei personaggi;

– sceneggiatura (sequenze, scene, dialogo, ellissi…).

Si procederà, padroneggiando terminologia e aspetti tecnici, alle varie fasi della messa in scena e della realizzazione di un testo filmico:

– sopralluoghi;

– casting;

-scenografia e costumi;

– recitazione;

– spoglio della sceneggiatura e storyboard;

– piano di lavorazione;

– studio sul sonoro e sull’illuminazione;

– divisione dei ruoli della troupe dei tecnici (segretaria di edizione, costumista, scenografi, fotografi di scena, fonici, aiuto-regista, assistente alla regia, assistenti operatori, ispettore di produzione, segretaria di produzione…)

– riprese;

– montaggio.

A fine corso i ragazzi presenteranno un cortometraggio, durante una conferenza stampa organizzata dagli studenti stessi, così da imparare a gestire anche la promozione di un prodotto audiovisivo e, ovviamente, avere la soddisfazione di mostrare il proprio lavoro realizzato durante l’intero corso.

Verrà utilizzata un’attrezzatura professionale, per quanto riguarda telecamera, luci, sonoro, montaggio; i ragazzi avranno l’opportunità di applicare le conoscenze tecniche acquisite, lavorando loro stessi e utilizzando un’attrezzatura professionale, seguiti e istruiti dai docenti, tutti professionisti nel campo audiovisivo, con esperienza di docenza.

 

corso:

presentazione del corso lunedì 8 febbraio ore 17:00

l’ingresso alla presentazione del corso è gratuito

lunedì ore 17:00/19:00

Via Giuseppe Libetta, 1a – 00154 – (metro B fermata San Paolo) Roma

 

Annunci